en

Herbs

Amare e coltivare
le piante fa parte
del nostro lavoro.
Le erbe sono la base
di tutti i prodotti FJ.

CON LA STESSA CURA
CON CUI PROTEGGIAMO
E CURIAMO LE NOSTRE
ERBE, SELEZIONIAMO
ANCHE LE ZONE
DI COLTIVAZIONE.

FINOCCHIO

Foeniculum vulgaris

Il finocchio appartiene alla famiglia delle Ombrellifere, è una pianta spontanea, perenne, dal fusto ramificato, alta fino a 2 m.Possiede foglie che ricordano il fieno, di colore verde e produce in estate ombrelle di piccoli fiori gialli. Seguono i frutti (acheni), prima verdi e poi grigiastri. Nota per le svariate proprietà: digestivo, diuretico, antispasmodico, aperitivo. Cresce spontanemante fino agli 800 metri in zone soleggiate vicino al mare. Riguardo alla raccolta: Le foglie in primavera, i frutti in autunno così come la radici.

ASSENZIO

Artemisia absinthium

L’assenzio appartiene alla famiglia delle Asteraceae (ex Compositae) ed è una pianta conosciuta fin dai tempi più antichi per le sue proprietà terapeutiche. E’ una pianta erbacea perenne con radice fittonate e fusto eretto, di colore verde-argentato con scanalature evidenti e alta fino a un metro. Le foglie sono grandi, profondamente incise e grigio-verdastre nella pagina superiore e bianche in quella inferiore. I fiori sono piccoli, gialli riuniti in capolini. Fiorisce da luglio a settembre. Il frutto è un achenio. In estate i boccioli si dischiudono dando vita a piccoli fiori gialli raggruppati in infiorescenze di medie dimensioni. Le foglie dell’artemisia sono molto profumate e se masticate, rilasciano un forte sapore amaro.

SALVIA

Salvia officinalis

La salvia appartiene alla famiglia delle Lamiaceae, è una pianta diffusa in tutti i paesi a clima mite e ha un portamentocespuglioso. Il fusto è dapprima verde, poi con la maturità diventa legnoso, a sezione quadrangolare e molto ramificato e puòraggiungere anche il metro d’altezza. Le foglie, portate da un corto picciolo, sono ovali-lanceolate, di un bel colore grigioverdecon i bordi dentellati e con la pagina superiore vellutata mentre quella inferiore è più ruvida e con nervature evidenti.Sono ricche di oli essenziali che conferiscono il caratteristico aroma. I fiori sono per lo più riuniti nella parte terminale dello stelo in spicastri e sono di colore violetto. Fiorisce a partire dalla primavera.

ZaFFERANO

Crocus sativus

Prodotto e coltivato rispettando la natura e seguendo le linee guida dell’agricoltura biologica. Lo zafferano di san quirino viene raccolto e mondato a mano ogni giorno e fatto essiccare al naturale con aria calda a 40° per mantenere puro il sapore ed il profumo.

MENTA

Mentha piperita

Il genere Mentha appartiene alla famiglia delle Lamiaceae ed è una pianta molto diffusa e coltivata in quasi tutte le parti delmondo a clima temperato. E’ una pianta erbacea perenne stolonifera con radici rizomatose che si sviluppano profondamentenel terreno. E’ un genere polimormo, vale a dire di aspetto molto variabile a seconda della specie. Il fusto della menta ha una lunghezza variabile da 30 cm fino a un metro; può avere una colorazione che va dal verde al violetto. Le foglie, contengono delle ghiandole ricche di oli essenziali che conferiscono il caratteristico aroma. Sono semplici, di colore verde più o meno intenso, opposte e per lo più lanceolate e ricoperte da una leggera peluria. I fiori sono portati da infiorescenze disposte a capolino o a spicastro con fiori lobati tipici della famiglia.

LAVANDA

Lavandula officinalis

Il genere Lavandula appartiene alla famiglia delle Lamiaceae, è una pianta molto rustica e la ritroviamo nei terreni aridi esassosi a formare dei bellissimi cespugli. Sono piante perenni, sempreverdi di piccole dimensioni raggiungendo infatti almassimo un’altezza di un metro. Le foglie sono lineri, lanceolate, strette, di un caratteristico colore verde-grigio. Leinfiorescenze, portate da lunghi steli, sono delle spighe. Ciascuna spiga contiene un numero variabile di fiori molto profumati e con aroma variabiale a seconda della specie. Il frutto è un achenio che contiene al suo interno un solo seme.

pino mugo

Pinus mugo Turra

Pino mugo o anche semplicemente mugo, è un cespuglio aghiforme sempreverde, dal portamento prostrato, appartenente alla famiglia Pinaceae. Cresce spontaneo sulle montagne, tra i 1500 e i 2700 m, nelle Alpi Orientali è presente nelle aree rocciose fin dai 400 m.s.l.m. spingendosi poi in altro oltre il limite della vegetazione forestale arborea. Un bosco di pino mugo si chiama mugheto. Viene utilizzato per estrarre un olio dai rametti. È stato inserito nell’elenco delle piante officinali spontanee.

TIMO

Thymus

Il genere Thymus appartenente alla famiglia delle Lamiaceae, è una pianta arbustiva perenne alta fino a 40-50 cm con unfusto legnoso nella parte inferiore e molto ramificato che forma dei cespugli molto compatti. Le foglie sono per lo più piccole e allungate con una colorazione variabile dal verde più o meno intenso, al verde chiaro, al grigio, all’argento, ricoperteda una fitta peluria. I fiori sono di colore bianco – rosato e crescono all’ascella delle foglie in infiorescenze a spiga. I frutti sonodegli acheni contenenti ciascuno quattro semi ricoperti da un guscio di colore marrone.

Achillea

Achillea millefolium

L’ Achillea è un genere di piante dicotiledoni della famiglia delle Asteracee, biennale o perenne, diffusa in Europa e in Asia; il suo nome deriva dal fatto che nell’Iliade si narra che Achille utilizzò tale pianta per curare le ferite dei suoi soldati. A quanto pare quindi anche gli antichi conoscevano le preziose proprietà di questa pianta. Produce piccole foglie finemente divise, di colore verde brillante; in primavera ed in estate dal centro della pianta si ergono sottili fusti che portano grandi infiorescenze ad ombrello, costituite da piccoli fiori bianchi.